Blog: http://Banaadiri.ilcannocchiale.it

Obama agli afro-americani ...

IL DISCORSO DEL PRESIDENTE DAVANTI A 3 MILA NERI A NEW YORK

Obama agli afro-americani: «Non cercate scuse»

«Il destino è nelle vostre mani. Puntate a fare i presidenti, non i rapper o i cestisti»

Barack Obama (Reuters)
Barack Obama (Reuters)












DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
NEW YORK — Nel giugno 2008 scatenò un putiferio quando, in occasione della festa del papà, esortò i padri afro-americani a porre fine al loro assenteismo cronico. Giovedì sera il presidente Obama è tornato alla carica con un analogo discorso, definito «storico» dai media, diretto questa volta ai giovani neri. Dal podio della Naacp, la più grande associazione per i diritti civili che ha compiuto 100 anni, Obama è tornato ad indossare i panni del predicatore, con un appassionato sermone di 45 minuti alla Black America. «Non tutti i vostri figli possono aspirare a diventare LeBron o Lil Wayne — ha detto riferendosi ad una star del basket e a un rapper —. Voglio che aspirino a diventare scienziati, ingegneri, dottori, insegnanti, giudici della Corte Suprema e presidenti degli Stati Uniti». «I genitori — ha proseguito — devono assumersi le loro responsabilità, mettendo da parte i videogiochi e mandando i figli a letto presto». «Il vostro destino è nelle vostre mani, non dimenticatelo», ha detto, rivolgendosi «a tutti gli altri Barack Obama che un giorno potrebbero diventare presidenti». Di fronte all'elegante platea di 3 mila afro-americani il primo presidente afro-americano della storia Usa non ha esitato ad attribuire a sua madre — una bianca — il merito dei suoi successi. «Se non fosse stato per lei la mia vita avrebbe preso una piega tutta diversa». «Quando guido per Harlem o nei quartieri del South Side di Chicago e vedo quei giovani spacciatori all'angolo, mi dico "quello potrei essere io"». (...)
Fonte : Corriere online

Pubblicato il 22/7/2009 alle 10.34 nella rubrica Informazioni Utili in Italia.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web